NOVITÀ SUI REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ PER IL PROSSIMO BANDO SUI POLI DI INNOVAZIONE

Gentile aderente,
vi comunichiamo alcune novità introdotte dalla Regione Piemonte e si conferma che i criteri di selezione e le modalità di agevolazione previste per il prossimo Bando saranno quelli già contenuti nei Bandi attivati nel 2016 e nel 2017. Di seguito le introduzioni:

• TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE:
– forma di contributo alla spesa – a sostegno delle sole spese di personale, delle spese per prestazioni dei soci e amministratori e delle spese generali, che cumulativamente non possono superare il 75% dell’importo totale di spese ammissibili per beneficiario
– forma del contributo agevolato – a sostegno delle restanti tipologie di spesa ammissibili

• NUMERO DI PROGETTI PER CIASCUN BENEFICIARIO: le PMI, Grande impresa, End user pubblico, imprese agricole che non abbiano chiesto o ottenuto contributi a valere su PSR e PAC a far data dal 01/01/2015, potranno presentare non più di tre domande a valere sull’intero Bando;

• PREMIALITA’:
– per i partner che si impegnino ad assumere almeno una risorsa nella forma di apprendistato di alta formazione (progetti che beneficeranno di una percentuale massima di intensità di aiuto fino al 60%);
– di punteggio di valutazione per i progetti in cui sia presente almeno una impresa già associata al Polo prima della presentazione della domanda e che siano inclusi nell’agenda di ricerca;
– per i progetti che includano PMI innovative;
– per i progetti che includano imprese in possesso di rating di legalità.

• il Bando prevede la possibilità di finanziare anche:
– Studi di fattibilità: spese ammissibili compreso tra 50.000 e 300.000 euro;
– Servizi di supporto alla ricerca: di importo compreso tra 30.000 e 200.000 euro di investimento.

A queste due tipologie non si applica l’obbligo relativo alla commessa di ricerca e l’agevolazione è concessa integralmente in forma di contributo diretto alla spesa.

Per info: [email protected]

Tagged , , .